Codice dei contratti, Raffaele Cantone e ANAC: riflessioni su un Paese in cerca d'autore

Abbiamo criticato il nuovo impianto normativo sugli appalti pubblici sin dalle prime bozze circolate prima della pubblicazione in Gazzetta del D.Lgs. n. 50/2016. Non soltanto per i contenuti, che possono essere più o meno condivisibili, quanto per una struttura iperstatica formata da una moltitudine di provvedimenti attuativi che rendono la materia difficile da seguire.

Le norme vanno scritte per chi le applica e non per gli studiosi che hanno il tempo per andarci dietro e oggi l'impianto normativo sugli appalti pubblici crea [leggi tutto]